Finanziamenti agevolati in agricoltura

Via al bando ISMEA per l’agroalimentare. Gli inventivi sono destinati alle società agricole di capitali, anche in forma cooperativa, che operano nella produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli,

La dotazione finanziaria destinata del bando è pari a Euro 100.000.000,00.

Imprese beneficiarie dei finanziamenti agevolati ISMEA per l’agroalimentare

La partecipazione al bando è riservata alle seguenti imprese operative sul territorio nazionale:

  • società di capitali, anche in forma cooperativa, che operano nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli;
  • società di capitali, anche in forma cooperativa, che operano nella produzione di beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole;
  • società di capitali, partecipate almeno al 51 per cento da imprenditori agricoli, cooperative agricole a mutualità prevalente e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente, ovvero le cooperative i cui soci siano in maggioranza imprenditori agricoli, che operano nella distribuzione e nella logistica, anche su piattaforma informatica, dei prodotti agricoli.

Progetti ammessi al finanziamento agevolato ISMEA per investimenti agroindustriali

Gli interventi ammissibili possono riguardare una o più unità produttive relative ad uno stesso soggetto beneficiario e comprendono le seguenti tipologie:

  1. investimenti in attivi materiali e immateriali nelle aziende agricole: costruzione, acquisto o miglioramento di immobili, noleggio di acquisto di macchinari e attrezzature, programmi informatici,e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali;
  2. investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli;
  3. investimenti concernenti beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole: creazione di un nuovo stabilimento, all’ampliamento della capacità di uno
    stabilimento esistente, alla diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente o a un cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente;
  4. investimenti per la distribuzione e per la logistica, anche su piattaforma informatica, di prodotti agricoli;
  5. investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti agroalimentari;
  6. investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti agroalimentari non compresi nell’allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea effettuati da PMI, e per gli investimenti volti a promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili, effettuati da PMI che operano nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, le condizioni del sostegno sono quelle stabilite rispettivamente dagli articoli 17 e 41 del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014.

I finanziamenti agevolati del Bando ISMEA per l’agroalimentare

Gli interventi finanziari a condizioni agevolate sono effettuati dall’ISMEA nella forma di finanziamento a tasso agevolato.

Il finanziamento ha durata massima di quindici anni, di cui non più di 5 anni di preammortamento e non più di 10 anni di ammortamento, con rate semestrali posticipate a quota capitale costante.

I contributi previsti dal Bando ISMEA per l’agroalimentare possono riguardare solo progetti con un ammontare di spese ammissibili compreso tra 2 milioni e 20 milioni di euro.