Bando nuove attività Avellino

Avellino Smart per una città innovativa, sostenibile, competitiva ed inclusiva

Il Comune di Avellino in tema di PICS (Piano Integrato Città Sostenibile) ha avviato un tavolo tecnico per il Rilancio Economico della città.

Il 23 agosto 2019 sono emerse le prime indicazioni del bando che verrà emanato dal Comune Irpino per il sostegno, l’avvio e il rafforzamento di attività imprenditoriali che producono effetti socialmente desiderabili e beni pubblici non prodotti dal mercato.

L’obiettivo è quello di trasformare la città di Avellino in una città Smart, innovativa, sostenibile, competitiva ed inclusiva e pertanto si è pensato di stanziare 1.5000.000 di euro per la nascita, il consolidamento delle micro e piccole e medie imprese del territorio, per sostenere nuovi investimenti delle imprese.

Il fine definito dal progetto è quello di:

  • animare e far rivivere il centro storico di Avellino;
  • potenziare ed innovare le piccole imprese, commerciali, artigianali e di servizio;
  • incentivare la nascita di nuove attività;
  • promuovere la nascita di spazi di coworking fablab e makerspace;
  • potenziare l’offerta dei servizi sociali e socio sanitari;
  • promuovere servizi culturali;
  • favorire nuova occupazione.

iniziative proposte da parte di soggetti privati titolari di attività commerciali, artigianali, turistici, di servizio (settori strategici dell’economia campana RIS 3 Campania) e di imprese sociali che intendono investire per innovarsi L’Azione prevede, in particolare, l’erogazione di aiuti per la realizzazione di investimenti finalizzati alla rigenerazione e all’innovazione dell’attività per incrementare la competitività imprenditoriale.

nei Macrosettori del:
– Artigianato e Commercio;
– Turismo;
– Sociale.

Per le Spese di:
Sono ammissibili al finanziamento esclusivamente le spese indicate nel Regolamento (CE) in materia di ammissibilità delle spese concernenti operazioni cofinanziate dai Fondi strutturali. Nel dettaglio:
A. Progettazione e studi
B. Opere murarie ed assimilate
C. Impianti, macchinari ed attrezzature
D. Immobilizzazioni immateriali
E. Servizi reali

Per un’entità del contributo

L’intensità massima degli aiuti è pari al 70% delle spese ammissibili

Per un massimale di contribuzione di euro 40.000,00 per il Sociale ed euro 70.000,00 per il Turismo, Commercio ed Artigianato.
L’importo minimo della quota di finanziamento pubblico non potrà essere inferiore ad euro 15.000,00.

AREE DI INTERVENTO
(Aree Target del P.I.C.S.)

  • Centro Storico;
  • Porta EST Via F Tedesco;
  • Porta OVEST Viale Italia

Bisognerà attendere qualche settimana per la pubblicazione del bando e per ricevere maggiori informazioni.